Tag Archives: Web application

Gestire IPCop in mobilitá

Utility Smart per amministrare IPCop ed altre distro Linux da Tablet o/a mobile IOS.

hand-mobileChi lo dice che l’amministrazione di un server Linux remoto sia fattibile solo da postazioni Desktop o Workstations? Per amministrare in remoto IPCop si utilizza la Web GUI messa a disposizione dal sistema stesso alimentata da una versione base di Apache. Ma se necessito di installare nuovi Plugins, Addon o semplicemente accedere al sistema tramite Protocollo SSH, mi affido a programmi come WinSCP e Putty, console e shell Unix anche in Machintosh OS. Vedi articolo corrispondente da sito IPCop Italia:
http://www.ipcopitalia.com/wiki/doku.php?id=faq:gestione:editfiles

Disposizioni legali e affini alle professioni del Web

Web Master, Web Design, e Web Developer non sono più considerati Profili professionali. Inoltre la legge Italiana si è messa in regola sul riconoscere le competenze professionali non regolamentate, facendo la differenza tra le le figure Professionali ed Amatoriali.

Skill Profiles - Profili Professionali per i Professionisti del Web

A riferimento di ormai le pluri informazioni che si possono trovare nella Rete pochi sanno che da metà del mese odierno è partita una nuova normativa che attribuisce un riconoscimento, se pur del tutto indicativo, a tutte quelle professioni che sono fuori dalla schiera del riconoscimento legale, rientrando anche quelle riferenti alle professioni del web.

Master Proxy con IPCop

Spesso mi capita che parecchi dei miei utenti o clienti finali, chiedano maggiori disposizioni per configurare al meglio un Proxy con IPCop, anche a livello avanzato.
La prima premessa utile è capire che differenza c’è tra un servizio Firewall e servizio Proxy.

IPCop è un Firewall con integrati alcuni ed altri servizi di rete utili.
Per capire a pieno la differenza tra questi 2 servizi è bene apprendere prima il funzionamento del protocollo di rete TCP.

VirtuaPOS – Sviluppo e Progetto per Fidelity Cards

Idea inizialmente sviluppata per  una società a responsabilità limitata, costituita da soci con esperienze imprenditoriali in altri settori, valutava l’idea di diffondere una carta Fidelity. Dopo aver studiato e stabilito, assieme a consulenti esperti, un piano per lo sviluppo del progetto, lo scopo dell’impresa era di diffondere l”utilizzo di una nuova carta che sostituisca la maggior parte di quelle oggi in circolazione, offrendo trasparenza e possibilità di guadagno.

Sfortunatamente il progetto è stato poi abbandonato, ma il programma e l’intero l’ambiente di sviluppo è stato salvato e reso disponibile per un futuro impiego, attualmente consultabile on-line. Nasce così VirtuaPOS, un progetto diviso in 2 tronconi di servizio: un Programma di POS virtuale che emula la strisciata della “CARD” su terminali POS on-line; un Programma Gestionale per amministrare tutte le transazioni e le formule di algoritmi prefissati.