NFC Wallet e l’Italia

Ma il nostro paese, è pronto per un consapevole utilizzo d’avanguardia tecnologica?

Tecnologia Connession NFC

Lo rivela uno studio realizzato da Ipsos MediaCT , ad affermare che i possessori di Smartphones, telefonini di ultima generazione, hanno oltrepassato la soglia dei 20 Milioni, nel nostro Paese solo nel 2012. Il 52% in più di Italiani rispetto lo scorso anno, e la cifra aumenta.

E’ anche stato rilevato un dato molto importante, sulla ricerca on line e sull’utilizzo dell’e-commerce in qualità di utenti attivi: ben una crescita del 23%. Dati incoraggianti per il settore, sinonimo dunque di una mera volontà di crescita tecnologica da parte del nostro Paese. Ma l’ultima frontiera hi-tech prossima all’utilizzo su larga scala, molte sono le società e compagnie telefoniche già all’avanguardia, è l’utilizzo della tecnologia di collegamento NFC.Con l’acronimo di Near Field Communication, questa semplice opportunità di collegamento, mette a disposizione di quasi tutti gli Smartphones, in maggioranza ne sono già dotati, la possibilità di trasferire dati in maniera anonima e velocissima su un ristretto raggio d’azione massimo di 10 cm. Questo tipo di connettività permette una comunicazione bidirezionale tra due apparecchi dotati di collegamento NFC, quando questi vengono accostati entro un raggio di circa 4 cm. In queste condizioni viene creata una rete peer-to-peer tra i due dispositivi ed entrambi possono inviare e ricevere informazioni. Ma a che cosa può servire questa tipo di connettività inserita sui Tablet e Smartphone? Pensate al vostro dispositivo come se fosse una vera e propria carta di credito. Quindi potrete, accostando il vostro dispositivo a:

  • Un computer o chiosco elettronico dotato di NFC acquistare giochi, file MP3, video, software;
  • Un terminale dotato di NFC prenotare o acquistare una permanenza in albergo, ingressi a cinema, teatri, stadi, viaggio in treno o aereo, ed accesso al servizio.
  • Un terminale dotato di NFC Trasferire e visualizzare fotografie da una macchina fotografica o telefono cellulare NFC a un chiosco elettronico, televisione, computer per la visione o la stampa.
  • Un terminale dotato di NFC Trasferire file o messa in rete fra sistemi wireless.
  • Un terminale dotato di NFC acquistare biglietti dell’autobus o della metropolitana. Proprio quest’anno a Milano è partita una sperimentazione che consente di utilizzare il cellulare per comprare e validare i biglietti dell’autobus o della metropolitana.
  • E molte altre soluzioni di pagamento diretto.

C’è però al momento, ancora una diffusa controversia sull’impiego consapevole di tale tecnologia in Italia. Tale soluzione metterebbe nelle condizioni l’utente medio italiano di poter gestire i propri pagamenti, senza portarsi dietro del contante; praticamente usando il proprio Smarphone come portafoglio o sistema di pagamento bidirezionale, senza neanche avere una carta di credito. L’unico dubbio che ci resta, è capire se realmente noi Italiani in qualità di consumatore, siamo in grado dii assumerci le responsabilità, di un utilizzo consapevole di tale opportunità tecnologica, perché se perdiamo o subiamo un furto del nostro Smartphone, possiamo incorrere ad un banale ed anche più facile furto d’identità, se non di appropriamento indebito di denaro. Nelle altre nazioni l’opportunità è alta e l’idea si sta diffondendo; stiamo a vedere che cosa accadrà al nostro Paese. [youtube=http://www.youtube.com/watch?v=DCEUit8oieI]

Link correlati

Sito italiano dedicato alla tecnologia NFC http://www.nfcon.it/ NFC in Wikipedia http://it.wikipedia.org/wiki/Near_Field_Communication

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA Image[ Immagine differente ]

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.